Telefono: 011.92.69.767 - Email: infostudiogiardino@gmail.com
Seguici su:


L’odontoiatria conservativa si occupa di ripristinare l’integrità degli elementi dentari che hanno perso parte della loro struttura.


Il termine conservativa indica un approccio mini invasivo che mira al rispetto delle strutture dentali residue. Essa è volta alla prevenzione, alla diagnosi ed alla riabilitazione delle patologie che coinvolgono i tessuti duri del dente (smalto, dentina, cemento), quali la carie, le abrasioni meccaniche (errato spazzolamento), le erosioni chimiche (azione degli acidi) e, entro certi limiti, l’usura dentaria (bruxismo, digrignamento, malocclusione).

Il trattamento viene effettuato attraverso la rimozione dei tessuti cariati o danneggiati e la ricostruzione delle cavità per mezzo di materiali da otturazione. L’odontoiatria conservativa, inoltre, si occupa delle procedure di sigillatura, ossia della chiusura dei solchi e delle fossette occlusali dei denti maggiormente preposti alla masticazione (premolari, molari) per mezzo di resine adesive fluide, in particolare nei bambini e negli adolescenti.

L’Endodonzia invece è quella branca dell’Odontoiatria che si occupa della cura dell’endodonto, ovvero della struttura interna del dente, consentendo di curare gli ascessi, le cisti e i granulomi quando i tessuti interni al dente si ammalano o danneggiano a causa di carie o traumi.

L’endodonzia permette spesso di salvare quei denti condannati all’estrazione in quando severamente danneggiati. Conservare i denti naturali più a lungo possibile è infatti molto importante per una masticazione corretta. La devitalizzazione, o terapia canalare, consiste nel rimuovere la polpa dentaria andata incontro ad uno stato di infiammazione/infezione che porta il dente alla perdita di vitalità e alla successiva formazione di ascessi, cisti e granulomi.
Per avere maggiori informazioni sui nostri servizi

Telefono: 011.92.69.767
E-mail: infostudiogiardino@gmail.com